Annunci Tecnologico Marconi

"L'acqua del Sindaco è servita"

pubblicato 28 apr 2017, 00:37 da Luisa Vittor

  Un gruppo di studenti della classe 1DM della sez. Marconi, formato da Gabriele Serli, Manuel Marchesan e Marco Corbatto, è entrato nella terna dei finalisti del concorso grafico promosso da Legambiente FVG (sostenuto dal Comitato consultivo degli Utenti del CATO Orientale Goriziano, con il patrocinio della provincia di Gorizia) dal titolo:  "L'acqua del Sindaco è servita", realizzando un logo che ricorda il videogioco PAC-MAN. Studenti di varie scuole secondarie di II grado della provincia di Gorizia hanno aderito al percorso didattico di Legambiente volto a promuovere l'utilizzo dell'acqua di rubinetto sia all'interno delle proprie case sia sensibilizzando i ristoratori e gli esercenti pubblici, che esporranno il logo vincitore all'interno dei propri locali. Gli allievi finalisti sono stati seguiti principalmente dal prof. Diego Ersetig.

Corso di robotica

pubblicato 22 feb 2017, 01:41 da Luisa Vittor

Giovedì 2 febbraio ha preso il via il corso di robotica rivolto agli studenti della sez. Marconi, tenuto dall'esperto Eugenio Cosolo.

Si sono iscritti una quarantina di allievi, dalla prima alla quinta, con l'obiettivo di collaborare assieme per realizzare un Rover con movimento autonomo da ricognizione, dotato di diversi sensori e con controllo remoto via internet, ovvero una versione semplificata del veicolo della NASA che è stato utilizzato per esplorare il pianeta Marte.

Per portare a termine l'ambizioso progetto gli studenti dovranno mettercela tutta e cimentarsi con problemi che toccano diverse discipline dell'ambito scientifico e tecnologico, tra cui il disegno e la stampa 3D di alcuni componenti e la gestione informatica dei sensori e del controllo remoto del dispositivo.

Per l'avvio delle lezioni l'esperto è stato coadiuvato dai docenti Ersetig, Rieppi, Zucchiatti A., Benoli, Zoratti, oltre al prof. Zorba dell'ufficio tecnico per i componenti e materiali necessari. Responsabile del progetto è il prof. Zanin.

Prossimi appuntamenti: ogni giovedì dalle 15 alle 17 e, a maggio, l'esposizione di quanto realizzato a Scienza under 18 a Monfalcone e al Maker Faire Fest di Trieste.



Conferenza sui RAEE con autopsia in diretta di un computer

pubblicato 02 dic 2015, 05:27 da Laura Cettolo   [ aggiornato il 25 dic 2015, 11:36 da Fabio Zorba ]

Che fine fanno telefonini, computer & Co.? Cosa sono i RAEE? Una tecnologia etica e sostenibile è possibile?

Queste sono alcune delle domande a cui si è cercato di rispondere nella conferenza che si è tenuta giovedì 26 novembre nell’Aula Magna del BEM, organizzata da Scienza Under 18 Isontina in collaborazione con il nostro Istituto e a cui hanno partecipato le classi seconde dell’ITI Marconi insieme ad alcune classi delle scuole medie di Pieris e Monfalcone.

Allievi delle classi terze e quinte sono stati protagonisti della conferenza presentando i lavori da loro realizzati sui Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche e spiegando quali materiali sono presenti nelle varie componenti dei dispositivi elettronici come computer e cellulari, molti dei quali sono materiali rari e dagli alti costi di produzione o estrazione. Muniti di apposito camice, hanno eseguito un’autopsia in diretta di un computer per mostrare i vari componenti che possono essere riciclati.

Molti i temi affrontati dai vari relatori e gli spunti lasciati alla riflessione dei ragazzi.Dal problema delle guerre in Congo per il controllo delle miniere di coltan, affrontato da Daniele Della Toffola di LaREA, alla “città tossica” di Guiyu in Cina, una discarica a cielo aperto di rifiuti elettronici di cui ha parlato Barbara Zar della Provincia di Gorizia. Anna Kusterle, della ditta Spherae di Gorizia ha fatto conoscere un’importante azienda locale del settore, mentre Stefano Russo di Isa Isontina Ambiente ha parlato delle modalità di raccolta dei RAEE nella nostra provincia. Claudio Freddi del Corpo Forestale Regionale ha spiegato come avviene la sorveglianza del territorio regionale contro le discariche abusive e quali sono le conseguenze penali dello smaltimento illegale.

                                          

Ai ragazzi è stato lasciato il compito di riflettere su questi argomenti e di impegnarsi ad essere dei cittadini consapevoli e capaci di mettere in atto buone pratiche di riciclo dei rifiuti elettronici per contribuire a rendere la tecnologia più sostenibile e meno dannosa per l’ambiente.



Allievi del Marconi vincitori al concorso regionale "A nuova vita" sul riciclo dei rifiuti

pubblicato 16 gen 2015, 09:27 da Diego Ersetig   [ aggiornato il 25 dic 2015, 11:36 da Fabio Zorba ]

La premiazione
Lunedì 12 gennaio 2015 alcuni alunni delle classi seconde in rappresentanza dell’Istituto Tecnologico “Marconi” si sono recati presso l’auditorium della regione FVG a Udine per partecipare alla cerimonia di premiazione del concorso “A nuova vita” indetto dalla Regione Friuli Venezia Giulia in collaborazione con l’ARPA FVG.

Il bando del concorso prevedeva la realizzazione di un prodotto materiale o digitale sul tema del riciclo dei rifiuti. Gli studenti delle classi prime dello scorso anno scolastico hanno lavorato in gruppi coadiuvati dai tecnici e dai docenti Antoniutti, De Sarno, Di Mattia, Ersetig, Ferluga, Privato, Vittor, Zoratti, Zucchiatti, realizzando una presentazione multimediale sul riciclo dei rifiuti RAEE (rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche) ed in particolare un foglio di calcolo con il quale è stato possibile quantificare il reale valore economico di un rifiuto RAEE e la quantità di energia risparmiata grazie al riciclo dei materiali.

A maggio dello scorso anno il lavoro era stato presentato alla manifestazione scientifica “Scienza under 18” destando particolare curiosità tra i visitatori della manifestazione.

Gli elaborati prodotti dagli studenti hanno permesso all’Istituto tecnologico “Marconi” di risultare tra i vincitori del concorso.

 

Si ringraziano tutti coloro che hanno collaborato al progetto ed in particolare la prof.ssa Zoratti che ha coadiuvato il lavoro di tutti.

 

Link dell’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente del Friuli Venezia Giulia:

Link al sito della Regione Friuli Venezia Giulia:




Gli studenti delle classi prime del BEM in videoconferenza con l'Antartide

pubblicato 06 dic 2014, 05:16 da Fabio Zorba   [ aggiornato in data 25 dic 2015, 11:36 ]


Venerdì 5 dicembre presso l'Auditorium dell'Istituto a Staranzano si è svolta la conferenza “Dall'isola di plastica del Pacifico alle microplastiche nelle catene alimentari: problemi ambientali su scala planetaria” promossa da
http://www.scienzaunder18isontina.it in collaborazione con il nostro Istituto. In tale occasioni gli allievi delle classi prime hanno avuto l'eccezionale possibilità di collegarsi in videoconferenza con la prof.ssa Alessia Cicconi e un gruppo di ricercatori italiani della base Mario Zucchelli in Antartide. I ricercatori dell'ENEA hanno interagito con gli allievi e risposto alle loro interessate domande sui temi della vita in Antartide e della ricerca scientifica. E' stata l'occasione per entrare in diretto contatto con un mondo lontano ed incontaminato ma estremamente delicato e sentinella degli effetti del comportamento dell'uomo sugli equilibri climatici e ambientali.


A seguire poi un intervento del dott. Daniele Della Toffola dell'ARPA FVG-LaREA sul tema ”Le materie plastiche” incentrato sull'uso smodato di plastiche e derivati negli imballaggi che troppo spesso finiscono direttamente nel mare formando oramai imbarazzanti isole di plastica.

A chiudere la prof.ssa Giulia Realdon relatrice della sua esperienza di "teacher at sea" in Artico. Il racconto per parole e immagini di un'esaltante esperienza oceanografica nell'Artico per studiare questi luoghi che stanno purtroppo diventando oggetto di interessi economici.

La giornata ha avuto il seguente svolgimento:

  • Collegamento skype con Alessia Cicconi (ISIS Marinelli Udine e UNICAMearth) presso la stazione di ricerca italiana "Mario Zucchelli" - Baia Terranova, Antartide

http://www.polarnet.cnr.it/content/view/161/58/lang,it/

http://www.italiantartide.it/

  • Le materie plastiche”: Daniele Della Toffola (ARPA FVG – LaREA)

  • Teacher at sea: un’esperienza nell’Artico”: Giulia Realdon (Scienza under 18 Isontina e UNICAMearth)

Si ringrazia per la preziosa collaborazione Scienza Under 18 isontina ed in particolare la prof.ssa Giulia Realdon motore dell'iniziativa.


La classe 4T incontra il Volontariato giovanile, convegno a Gorizia

pubblicato 21 nov 2014, 05:47 da Fabio Zorba   [ aggiornato in data 25 dic 2015, 11:36 ]

In un’epoca di identità dimezzata si assiste alla ripresa, almeno da parte dei giovani, della volontà di appartenere alla comunità in cui si vive. La nuova spinta si concretizza nella visita della 4T dell’"ISIS BEM" di Staranzano all’Iti "Galilei" di Gorizia, nella sala Europa, dove ha incontrato il mondo del volontariato, grazie alla Provincia di Gorizia e all’Arci Servizio Civile di Gorizia durante il convegno “Giovani Volontari Indipendenti”.

Oggi, giovedì 20 novembre, dalle 9 alle 11.30, accompagnata dai professori Andrea Zucchiatti e Franco Morellato la classe ha partecipato al meeting coordinato dall’assessore provinciale alle Politiche giovanili, Federico Portelli. Tra i relatori: Nives Cossutta, presidente dell’Arci Servizio Civile di Gorizia, Igor Tomasetig, responsabile del progetto Arci Servizio Civile di Gorizia.


Cristina Aguzzoli, dell’ASS n.2 Isontina ha  presentato Il sistema “What’s up?/Come va?”.

I volontari del progetto di Servizio Civile “Attiva-mente 2” hanno illustrato il World cafè: modalità di incontro semplice e colloquiale, ideale per dar vita a conversazioni spontanee e stimolanti tra più persone su temi di interesse condiviso. Gruppi di 4-5 persone si incontrano attorno ad un tavolo in un caffè, e, per ogni gruppo, un mediatore coordina e anima la conversazione. E poi si costruiscono post-it, cartelloni e si utilizza qualsiasi altra strategia per comporre le proprie idee in un percorso di evoluzione personale. Diversi i rappresentanti degli enti e delle associazioni territoriali che sono intervenuti  con diversi cortometraggi come il “Progetto scuola all’aria aperta” di Maurizio Ciocchetti o il  “Cine Dono” di Luciano Gonano, a favore del donare il sangue.

Prof. Franco Morellato

Uno studente della 5A del Marconi premiato al 27° Convegno del Movimento per la vita, a Pordenone

pubblicato 21 nov 2014, 05:33 da Fabio Zorba   [ aggiornato in data 25 dic 2015, 11:36 ]


Menzione e premi a Diego Diminich dell'ISIS BEM di Staranzano per un tema presentato al 27° Convegno del Movimento per la vita, sez. di PN,  patrocinato dalla Provincia di Pordenone, sabato 15 novembre 2014.
La professoressa Maria Zanolla Scolobich, prima della premiazione  ha selezionato e letto un passo dell'elaborato:

“Il matrimonio è il punto di partenza.... Marito e moglie iniziano la "strada" che nel mondo scout riassume molti significati: cammino, fatica, sacrificio, gioia... incontro con gli altri e con l'Altro... La vita verso una meta”.

Nell'atmosfera prestigiosa della sala consigliare di Largo San Giorgio a Pordenone, lo studente  della 5 A del Marconi di Staranzano, visibilmente commosso, è stato premiato dall'avvocato Andrea Cabibbo, presidente M.P.V. Pordenone.

Soddisfazione viene espressa dal Dirigente ISIS Marco Fragiacomo e dal docente che, in questi anni, ha seguito lo studente, Franco Morellato.

Negli anni circa un milione di studenti  italiani hanno partecipato al Concorso che ha premiato 7000 giovani invitati  a Strasburgo per  partecipare ad un seminario conclusivo nell'emiciclo del Consiglio d'Europa.


Prof. Franco Morellato

Aristofane al’ISIS “Marconi” di Staranzano

pubblicato 08 mag 2014, 02:16 da Fabio Zorba   [ aggiornato in data 25 dic 2015, 11:36 ]


E’ successo un fatto straordinario: dice l’assessore alla cultura del Comune di Monfalcone, professoressa Paola Benes: gli studenti delle classi 3A, 3E, 3T, 4A, 5AE, preparati degli insegnanti Laura Acone e Franco Morellato, dell’ISIS “Marconi” di Staranzano ascoltano silenziosamente interessati la conferenza del professor Marco Bergamasco del Liceo “Dante Alighieri” di Gorizia dal titolo “Aristofane e l’utopia delle quote rosa”.
Mercoledì 7 maggio dalle 10.30 alle 12.00 nell’auditorium “Egisto Snidaro” dell’ISIS Bem di Staranzano, promossa dal Dirigente Marco Fragiacomo, si è svolta la conferenza sul tema politico in funzione delle prossime elezioni europee. Nella sala, gremita, l’invito a partecipare allo spettacolo messo in scena, in serata, dalle professoresse-registe Rosy Tucci e Cristina Rumich: “L’assemblea delle donne” di Aristofane al teatro di Monfalcone, nell’ambito della terza rassegna teatrale sul dramma antico “Monfalcone sul palco” curato dal direttore artistico della compagnia teatrale Piccolo Teatro di Monfalcone che metterà in scena il dramma “Elena” sabato 17 maggio 2014. L’occasione sono i festeggiamenti del centenario della prima rappresentazione al Teatro Greco di Siracusa fermamente voluto e ideato dal direttore artistico Nicola di Benedetto insegnate, da oltre un decennio, all’UTE di Monfalcone.
La partecipazione di numerosi docenti e studenti dell’ISIS BEM ha incoraggiato successive manifestazioni. Rotto il ghiaccio, si è dimostrato che ogni ordine di scuola, può essere coinvolto alle manifestazioni culturali più sofisticate quando ci sia la passione e la sinergia di tante istituzioni.

Prof. Franco Morellato

Conferenza al Marconi: Internet the loss of Oblivion

pubblicato 24 nov 2013, 13:55 da Fabio Zorba   [ aggiornato in data 25 dic 2015, 11:36 ]

Si è svolta giovedì 21 novembre 2013, presso l'Auditorium di Staranzano, la conferenza "Internet the loss of Oblivium". La conferenza, tenuta dall'ing. Edoardo Comar di IBM, ha spaziato su diversi aspetti della comunicazione digitale, toccando argomenti molto importanti ed estremamente attuali, quali il diritto alla privacy, la sicurezza delle comunicazioni e la libertà di espressione. E' stato un momento molto importante per i nostri allievi.



Come promesso, ecco le foto del quadro di rete rimesso a nuovo dagli alunni della 3TE

pubblicato 02 feb 2013, 12:59 da Fabio Zorba   [ aggiornato in data 25 dic 2015, 11:36 ]

Anche questo sabato un gruppo di alunni della 3TE si è messo a "fare sul serio" completando il lavoro di manutenzione del quadro di rete del Lab Multimediale. E, come promesso nel precedente articolo, ecco le foto delle varie fasi dell'intervento e qualche commento tecnico.




Fase 1. Ispezione del quadro e mappatura dei cavi principali. Il quadro si presentava così: cavi penzolanti da tutte le parti e innesti di rete da tutte le direzioni, impossibile anche chiudere lo sportello.
















Fase 2. Sostituzione dello switch difettoso del centro stella e inizio riordino dei percorsi dei cavi in funzione della successiva fasciatura. Da notare come lo switch di mezzo sia stato abbassato per dare maggior respiro alle apparecchiature alloggiate nel quadro. Beh, ok, in questo momento sembra peggio di prima ... ma proseguendo fiduciosi ...














Fase 3. Sostituzione dei cavi difettosi o di lunghezza inadeguata, sistemazione dei cavi in percorsi logici, legatura con fascette da elettricista. Ed ecco finalmente il quadro di rete degno di tale nome.
Nella foto manca ancora il montaggio dello sportellino, che i ragazzi hanno eseguito subito dopo, collegando anche lo spezzone giallo-verde di terra. E' stato così possibile chiudere lo sportellino e dare un giro di chiave, così, finalmente, mani inesperte la finiranno di mano-mettere il quadro.







Cari ragazzi, questa volta niente foto per voi, mi sa che vi siete emozionati un po' troppo, sono tutte mosse. Però per voi un sincero: bravissimi!!!

1-10 of 14